Grottaglie, paese della provincia di Taranto, dovrebbe diventare a breve il primo Spazioporto europeo.
Partendo dal piccolo centro sarà possibile viaggiare in suborbita e raggiungere mete astrali.
Un’occasione unica, non solo per l’Europa, l’Italia, la Puglia e Grottaglie, ma anche e soprattutto per noi, Sano/Sano, che da anni raccontiamo con arte e ironia momenti e spaccati della società contemporanea.
L’obiettivo di questo progetto è affrontare un tema che affascina da sempre l’essere umano: lo Spazio.
Nel 2020 abbiamo investito tutto il capitale sociale di Sano/sano per comprare tute spaziali, fondare un’associazione e lanciare il teaser del progetto.
Eravamo pronti a partire ma la pandemia ha costretto tutti, noi compresi, a fermarci e a riconsiderare i concetti stessi di socialità, arte, cultura e SPAZIO.
Quello spazio che consideravamo infinito è diventato improvvisamente minuscolo e ci siamo ritrovati chiusi nelle nostre case a pensare ai nostri progetti e al nostro futuro.
Non potevamo e non volevamo arrenderci.
Abbiamo rispolverato i caschi e deciso di rilanciare il progetto 2021 con una campagna di crowdfunding.
L’ampio sostegno dei singoli cittadini unito a quello di soggetti pubblici e privati ci ha portato a dare all’idea un valore collettivo.
Abbiamo invitato artisti esterni a partecipare al progetto.
Alex Palmieri per le sonorizzazioni.
Giuseppe Calamunci Manitta per le riprese.
Deni Bianco per la creazione di un razzo in cartapesta, alla costruzione del quale hanno preso parte numerosi volontari.
Non sappiamo se Grottaglie arriverà mai nello Spazio ma ci piace credere che con 2021 tutti potranno visitarlo… a costo zero.